';

Tre giorni di full immersion nel mondo della creatività, visiva e non solo

Binario 18, festival che si terrà a Roma dal 20 al 22 aprile, riunisce mezzi di comunicazione tradizionali e nuove tecnologie, apprendimento e intrattenimento, lavoro e cultura indipendente.

“Roma è la stazione di partenza di un viaggio itinerante sui binari delle arti grafiche e visive contemporanee da attraversare, in modo trasversale, nelle loro molteplici aree. Binario18 è un luogo di scambio tra le arti grafiche interpretate attraverso nuovi e vecchi media, nuovi talenti e personalità già affermate. Parla ad un pubblico di professionisti, appassionati e/o curiosi in cerca di ispirazione”. A raccontarlo sono gli ideatori del progetto: il team di Apload, agenzia di comunicazione, insieme alla realtà formativa Luiss Business School e al team di Officine Farneto, location del festival, una struttura post-industriale di 1100 mq immersa nel verde del parco di Monte Mario.

Sono 8 le aree espositive in cui durante le tre giornate si alterneranno gli ospiti e le attività a calendario tra cui talk, workshop, mostre, live performance di arte e musica. L’area PAPER, dedicata a chi lavora su carta (fisica o digitale che sia) vedrà tra gli artisti coinvolti alcuni nomi che se ci leggete dovreste già conoscere, come Fernando Cobelo, Ale Giorgini, Elia Colombo e Mauro Gatti, e poi ancora Davide Scarpantonio, Dario Campagna, Sara Paglia, Emanuel Simeoni, per chiudere con due vere superstar: i fratelli Van Orton e Luca Barcellona. Insomma, tanta “ciccia” sul fuoco che merita un approfondimento e su cui torneremo nelle prossime settimane per raccontarvi il festival dal punto di vista dei suoi protagonisti. Vi segnalo inoltre l’area STREET, dedicata all’arte di strada; l’area SHOP, in cui troviamo libri ed oggetti di design ma anche street food e birra; l’area BILLBOARD, che ripercorre l’evoluzione dell’arte pubblicitaria nel tempo; le aree VIDEO, FOTO e CLOTHES.

Le attività come già detto non saranno solo espositive, sono previsti infatti numerosi concerti (con guest e special guest ancora da annunciare), contest creativi per dare spazio ai nuovi talenti, un Portfolio-Point in cui vari direttori creativi faranno review di portfolio per giovani illustratori, fotografi e studenti in formula speed-date. Menzione d’onore per gli organizzatori, che devolveranno il ricavato della vendita di una delle opere prodotte durante il festival a Save the Children.

Per il programma completo del festival visitate il sito Binario 18 e i profili ufficiali Facebook e Instagram. Seguiteci invece sui nostri social per scoprire come potervi aggiudicare i biglietti d’ingresso!